Voce di glossario: cognitive computing

Termine in inglese
Cognitive Computing
Sinonimi/varianti
cognitive computing, CC
Definizione in inglese
Systems that learn at scale, reason with purpose and interact with humans naturally.
Note tecniche in inglese
Another way to define cognitive computing is: 
“the individual technologies that perform specific tasks that facilitate human intelligence.”
There is a difference between CC and AI: While AI augments human thinking to solve complex problems and focuses on accurately reflecting reality and providing accurate results, CC to understanding and simulating reasoning and human behavior, is used to make better human decisions at work.
Cognitive Computing applications include speech recognition, sentiment analysis, face detection, risk assessment, and fraud detection.
Equivalente italiano
cognitive computing
Sinonimi/varianti
Cognitive Computing, CC
Definizione
Una nuova generazione di sistemi IT che interagiscono con più fluidità rispetto agli utenti e possano fornire capacità di supporto decisionale e problem solving
Note tecniche
Il cognitive computing è anche visto come un tipo avanzato di IA che sfrutta varie forme di intelligenza artificiale, inclusi gli algoritmi di machine learning e le reti di deep-learning. La visione attuale di IA è quella di Intelligenza Aumentata, meglio nota come cognitive computing. In altri termini l’IA non dovrebbe tentare di sostituire gli esseri umani, ma piuttosto assistere e amplificare la loro intelligenza. Possiamo usare l’intelligenza aumentata per estendere le capacità umane e realizzare cose che né gli uomini né le macchine potrebbero fare da soli. Il cognitive computing nasce come modello basato sul modo di ragionare dell’essere umano e la cui applicazione è trasversale su tutti i domini applicativi e integra tutte le tecnologie come cloud, Big Data, IoT, dispositivi mobili, social network.

Voce di glossario: intelligenza artificiale

Termine in inglese
Artificial Intelligence
Sinonimi/varianti
artificial intelligence, AI
Definizione in inglese
Science and set of computational technologies that are inspired by—but typically operate quite differently from—the ways people use their nervous systems and bodies to sense, learn, reason, and take action.
Note tecniche in inglese
Another way to define artificial intelligence is, according to Oxford University Press: The theory and development of computer systems able to perform tasks normally requiring human intelligence, such as visual perception, speech recognition, decision-making, and translation between languages.
Machine learning and deep learning are subfields of AI. As a whole, artificial intelligence contains many subfields, including machine learning, neural networks, deep learning, and computer vision, that relies on pattern recognition and deep learning to recognize what’s in a picture or video. When machines can process, analyze and understand images, they can capture images or videos in real time and interpret their surroundings. While machine learning is based on the idea that machines should be able to learn and adapt through experience, AI refers to a broader idea where machines can execute tasks “smartly.” Artificial Intelligence applies machine learning, deep learning and other techniques to solve actual problems.
Equivalente italiano
intelligenza artificiale
Sinonimi/varianti
Intelligenza Artificiale, IA
Definizione
Disciplina che studia se e in che modo si possano riprodurre i processi mentali più complessi mediante l’uso di un computer.
Note tecniche
Un’altra delle definizioni in più attestate in siti anche autorevoli consiste nella traduzione in italiano della definizione in inglese presente nel dizionario di Oxford Dictionary: “La teoria e lo sviluppo di sistemi informatici in grado di svolgere compiti che normalmente richiedono l’intelligenza umana, come la percezione visiva, il riconoscimento vocale, i processi decisionali e la traduzione tra le lingue.”
Nella recente dichiarazione europea “AI for Europe”, l’AI, paragonata per forza strategica all’elettricità del XIX secolo, si riferisce ai sistemi che mostrano un “comportamento intelligente”, analizzando l’ambiente e prendendo decisioni- con un certo grado di autonomia.
L’elaborazione del linguaggio naturale e il machine learning sono alcune delle tecnologie relative all’intelligenza artificiale, insieme ad altre tecnologie dei sistemi percettivi, come ad esempio la visione, e ad altre aree di applicazione, come ad esempio la pianificazione.

Pubblicato daLa scienza e la tecnica spiegate in parole semplici

La mia mission come insegnante

Il mio motto è “so di non sapere”; cerco continuamente di crescere, di scoprire e riscoprire, imparando dai miei errori.

Allo stesso modo amo divulgare ciò che so e accompagnare gli altri nel processo di formazione e crescita continua in cui secondo me è giusto che ognuno di noi sia.

Chi sono

Lavoro da anni nell’ambito della qualità e della sicurezza, come traduttrice in ambito tecnico-scientifico e come insegnante privata.

Lo scopo di questo blog è di raccogliere informazioni importanti che vorrei condividere con altri traduttori o con i miei studenti.

Sono Claudia Sorcini, ho una laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, un lavoro nel campo della qualità e della sicurezza – che ho scelto di mantenere in modalità part time per prendermi cura delle mie due figlie – in un’azienda di alto livello tecnologico da quasi 20 anni e oltre a ciò ho da sempre una grandissima passione per le lingue straniere e le materie scientifiche.

Adoro infatti le materie come la matematica, la fisica, la geologia, la chimica e la biologia e sono fluente in inglese e in francese, con un livello di conoscenza intermedia del tedesco.

Assistendo nello studio le mie due figlie (che ormai sono quasi ventenni!) e le loro amiche ho scoperto che, oltre ad avere questa grande passione per le lingue e le scienze, mi piace tantissimo anche cercare di divulgare ciò che conosco, così ho iniziato a dare lezioni private a ragazzi e adulti.

Allo stesso tempo, avendo svolto saltuariamente dei servizi di traduzione e interpretariato, ed essendo stata molto appassionata da questa attività, ho deciso di intraprendere un master in Traduzione tecnico-scientifica e la localizzazione informatica, che ho concluso nel gennaio del 2020, grazie al quale ho trovato nuovi stimoli per rendere più rigoroso e creativo il mio modo di lavorare.

For my presentation in English please click here.

La mia mission come traduttrice

L’obiettivo principale del mio lavoro di traduttrice è mantenere nel testo tradotto lo stesso grado di efficacia e di efficienza del testo originario, restituendone fedelmente e adeguatamente al contesto culturale di arrivo contenuti e finalità comunicative.

Svolgo il mio lavoro con la consapevolezza del fatto che, come sostiene Günter Grass, in maniera un po’ gattopardesca, “la traduzione è quel qualcosa che trasforma tutto in modo che nulla cambi”.

Cerco però di far sì che l’atto del tradurre si allontani il più possibile da quello del “tradire” a cui viene talvolta accostato, cercando di avvicinarlo invece a quello che ne è il vero significato etimologico (dal latino traducĕre, composto di trans «oltre» e ducĕre «portare»): trasportare dei significati da una lingua all’altra cercando di mantenersi più fedeli possibile agli intenti dell’autore e di produrre un testo che assolva auspicabilmente persino meglio del testo originario alle funzioni per cui è nato.